Dragon Age: L'Impero Delle Maschere
Dragon Age: L'Impero delle Maschere
{$caption}
Romanzo
Informazioni
Pubblicato da Multiplayer Edizioni (IT)
Tor Books (US)
Illustratori Stefano Martino, Andres Ponce, German Ponce, Alvaro Sarraseca (edizione deluxe)
Scritto da Patrick Weekes
Pagine 392
Data di Pubblicazione 31 luglio 2014 (IT)
29 marzo 2013 (US)
EAN 9788863552607

Dragon Age: L'Impero delle Maschere è un romanzo scritto da Patrick Weekes, sceneggiatore della saga Dragon Age, e pubblicato da Multiplayer Edizioni il 31 luglio 2014.

Il romanzo descrive le vicende dell'inizio della guerra civile orlesiana.

Il libro è stato ufficialmente annunciato il 29 marzo 2013, e rilasciato poco dopo in inglese l'8 aprile 2014 da Tor Books. E' stata rilasciata anche un'edizione deluxe da Dark Horse Books il 18 giugno 2019, che rivela nuove illustrazioni di Stefano Martino, Anders Ponce, German Ponce e Alvaro Sarraseca.

Sinossi

L’imperatrice Celene di Orlais è salita al trono della nazione più potente di Thedas grazie alla sua saggezza, alla sua verve e a una spietata manipolazione. Ora, l’impero che ha guidato in un’era illuminata è minacciato dall’interno da una guerra imminente tra templari e maghi, mentre la rivolta cova tra gli elfi oppressi. Per salvare Orlais, Celene deve mantenere una salda presa sul trono con ogni mezzo necessario.

Combattendo con la leggendaria abilità dei cavalieri Orlesiani, il granduca Gaspard ha vinto innumerevoli battaglie per l’impero e l’imperatrice. Ma ha combattuto invano? Mentre il Circolo fallisce e il caos incombe, Gaspard inizia a dubitare che l’approccio diplomatico di Celene al problema dei maghi o alla rivolta degli elfi tengano l’impero al sicuro. Forse è tempo per un nuovo leader, qualcuno che viva secondo i dettami del codice dei cavalieri, e possa rendere di nuovo forte Orlais. Briala è stata l’ancella di Celene fin da quando le due erano bambine, e ha usato con astuzia la propria posizione per contribuire a migliorare le vite degli elfi in tutta Orlais. È la confidente, la spia e l’amante di Celene, ma quando la politica costringe l’imperatrice a scegliere tra i diritti del popolo di Briala e il trono Orlesiano, Briala sarà a sua volta costretta a decidere a chi deve la propria lealtà.

Vengono forgiate alleanze e infrante promesse mentre Celene e Gaspard combattono per il trono di Orlais. Ma, alla fine, gli elfi che si nascondono nelle foreste o muoiono di fame negli alienage potrebbero decidere il destino dell’impero mascherato.

Trama

spoiler_masked_empire.png
masked-empire-featured-1173406-1280x0.jpeg

All'Università di Orlais, Celene incontra Sorella Usignolo, la rappresentante della Divina, per chiedere che la Divina Justinia V agisca direttamente per cercare di allentare la tensione tra maghi e Templari. Leliana e l'imperatrice concordano che la Divina farà una dichiarazione in una pergamena fatta in suo onore in non più di un mese. La sera stessa, ad un ballo, Gaspard de Chalons tenta di ingannare Taegan Guerrin, l'ambasciatore del Ferelden, in un duello, insultando la memoria della regina Moira Theirin, ma Celene riesce a sconfiggerlo mandando il suo campione, Ser Michel de Chevin nel duello. Per volere di Celene, come arma, Michel sceglie una piuma dei Cavalieri. Celene crede che la questione sia risolta, ma usando il simbolo dei Cavalieri in quel modo, alcuni nobili si ribellano contro di lei, in particolare il Duca Remache di Lydes. Gaspard pianifica una vendetta per il giorno successivo quando Celene e i nobili fossero andati a caccia, ma prima deve idividere Celene da Michel. Gaspard usa la sua barda, Melcendre, che riesce ad attirarlo via quando gli rivela di conoscere il suo segreto che non è affatto un nobile, ma in realtà un cittadino mezzo elfo che è stato accolto dal conte Brevin de Chalons che ha notato la sua abilità innata e aveva il suo documenti falsi per consentirgli di entrare nell'Accademia e diventare un cavaliere.

latest?cb=20190606155403

Durante la caccia Gaspard e Celene si trovano isolati. Gaspard le chiede di sposarlo ancora una volta, poiché ritiene che questa sarebbe la soluzione più semplice. Quando lei rifiuta, lui estrae la sua arma e, per difesa, Celene estrae i suoi pugnali e riesce a fargli un taglio al braccio. Il resto dei nobili si riunisce a loro prima che uno di loro sia gravemente ferito. Celene manda Briala a cercare il suo campione. Con i suoi vasti contatti nel quartiere del mercato, e con l'aiuto di un mago Dalish di nome Felassan, riescono a rintracciare Michel e salvarlo, anche se a quel punto ha già brutalmente ucciso Melcendre per cercare di mantenere il suo segreto al sicuro. Briala dice a Michel che non dirà mai a nessuno del suo segreto ma che ora deve un suo favore, che può chiamare in qualsiasi momento.

340?cb=20200329034549

Gli elfi della città di Halamshiral iniziano a ribellarsi dopo che Lemet, un commerciante elfico molto apprezzato, viene brutalmente ucciso per aver lanciato un sasso contro l'allenatore di Lord Mainserai (azione fatta per vendicare un giovane ragazzo elfo la cui madre era stata anche uccisa da Lord Mainserai). Per risolvere i problemi senza dover scegliere pubblicamente le parti, Celene manda Briala a Halamshiral per assassinare tranquillamente Lord Mainserai. Tuttavia, prima che Briala possa portare a termine la sua missione, Gaspard e il suo alleato Duca Remache commissionano uno spettacolo al Teatro Gran Royeaux, in cui Andraste ignora la guerra contro il Tevinter dopo aver preso l'elfo Shartan come suo amante (interpretato da una donna), costringendo così Maferath a tradirla per il bene del regno.

L'opera teatrale è un chiaro riferimento alla situazione attuale in Orlais, con Celene come Andraste, Briala come Shartan e Gaspard come Maferath. Con la gente che già sussurrava che Celene è troppo indulgente con gli elfi, e il Divino offre il suo sostegno solo dopo che la questione con gli elfi è stata risolta, Celene decide di marciare su Halamshiral per massacrare la ribellione elfica.
Briala, ignara dei recenti sviluppi, continua la sua missione con l'aiuto di Felassan e Thren , l'amica di Lemet e testimone del suo omicidio. Immediatamente dopo aver assassinato Lord Mainserai vengono sfidati dagli uomini dell'imperatrice, guidati da Ser Michel. Felassan fugge con la sua magia, Thren viene ucciso sul posto e Briala viene arrestata. Presto si rende conto che Celene ha dato fuoco ai bassifondi di Halamshiral per porre fine alla ribellione. Proprio mentre la "battaglia" con gli elfi finisce, Gaspard tira un'imboscata e sbaraglia le truppe esauste di Celene, e manca solo di poco di uccidere Celene stessa. Con la sua forza completamente distrutta, Celene e Ser Michel scappano dalla città e cercano di raggiungere Jader per ottenere l'aiuto della leale Lady Seryl. Ma la strada è bloccata da Gaspard.

Briala viene catturata da Gaspard ma sfugge comunque, mentre incontra di nuovo Felassan. Celene e il suo campione si imbattono in un villaggio che Lady Seryl ha distrutto per scacciare le truppe di Gaspard. Sebbene Briala si senta tradita da Celene che ha ucciso il suo popolo, i due gruppi concordano di unire le forze e prendere una decisione per raggiungere i Dalish per cercare di metterli dalla loro parte. I Silvani quasi li uccidono sulla strada per il clan.

Trovano il Clan Virnehn, guidato dal Guardiano Thelhen. I Dalish non vogliono avere nulla a che fare con loro o con il loro piano, né si preoccupano della Città degli Elfi che non considerano affatto elfi ("orecchie piatte"). Sono interessati solo a rivendicare il loro passato, facendo di tutto per convocare un demone per cercare di ottenere informazioni da lui. Imshael, uno dei Dimenticati, sebbene imprigionato, riesce ad attirare l'attenzione di Michel e gli racconta degli Eluvian.
Ritorna da Celene e glielo racconta; nel frattempo Briala si rende conto che i Dalish non sono neanche il suo popolo e che Felassan potrebbe non essere nemmeno Dalish e lo convince ad aiutarli a fuggire e ottenere informazioni da Imshael. Uccidono molti dei Dalish per far uscire Celene e Michel, anche se Michel risparmia Mihris, la prima del suo clan, nonostante lei lo voglia morto per aver ucciso il suo amore e la sua gente.

Imshael, che si definisce uno spirito piuttosto che un demone, racconta loro della rete di Eluvian che possono essere usati per viaggiare velocemente e non visti in tutto il regno se attivati ​​con la chiave giusta. Michel libera involontariamente il demone, che massacra il resto del clan Dalish. Successivamente, Imshael permise a Celene di conservare una chiave come segno di gratitudine per averlo liberato.

Nel frattempo Gaspard ha seguito le tracce di Celene nella foresta con molti soldati, il suo alleato Duce Remache e Lienne de Montsimmard, una nobile la cui magia è stata nascosta dal Circolo ed è quindi un'apostata. Una volta raggiunto il clan Dalish trovano Mihris, l'unica elfa ad essere stata risparmiata da Imshael, che dice loro che può condurli a Celene attraverso gli Eluvian (mentre il demone le ha dato un'altra chiave). Alla domanda sul motivo per cui è stata risparmiata da sola, risponde che il demone era interessato dalla decisione di Ser Michel di risparmiarle la vita.

Briala, Celene, Michel e Felassan si stanno facendo strada attraverso gli Eluvian, che sostanzialmente funzionano come portali verso altri mondi in cui la realtà è distorta. Gli umani, anche Michel che è mezzelfo, si sentono estremamente a disagio in questo mondo in cui tutto sembra leggermente fuori posto.

Dopo essere stati attaccati dai Non-Morti, vengono attaccati anche dal gruppo di Gaspard. Dopo uno scontro con un Orrore Arcano e due Revenant rimangono gravemente indeboliti e formano una tregua inquieta fino a quando non riescono a raggiungere la camera principale dove gli Eluvian possono essere attivati. Quando la raggiungono vengono attaccati da un Varterral. Remache rompe la tregua mentre combattono la creatura attaccando Celene e Gaspard lo uccide prontamente giudicandolo disonorevole.

Celene e Gaspard concordano di duellare sul regno, con Ser Michel come suo campione. Il duello sta andando male per Ser Michel, perché Lienne de Montsimmard e Mihris, che si sono lasciate impossessare di Imshael, lo stanno segretamente esitando. Una volta che Briala uccide Lienne e rivela la presenza di Imshael, Michel è in grado di prendere il sopravvento nel duello. Tuttavia, proprio mentre sta per uccidere Gaspard, Briala chiama a suo favore e gli dice di cedere, cosa che fa, perdendo effettivamente Celene nel suo regno. Briala ha realizzato che Celene è stata la causa della morte dei suoi genitori, per dimostrare il suo valore a Lady Mantillon e decide che non può fidarsi del destino degli elfi.

Attiva gli Eluvian e prende per sé. Offre agli umani un passaggio sicuro e li invia sulla loro strada. Imshael ha anche lasciato il corpo di Mihris dopo uno scambio in cui Felassan implica che "sta arrivando qualcosa di più grande".

Gaspard e Michel riappaiono fuori dalla Val Chevin mentre Celene si ritrova ad Halamshiral, nel suo palazzo d'inverno . Sebbene sia in una posizione precaria, Celene ora si sente più sicura di quanto non sia stata da molto tempo, e fa in modo che il conte Pierre di Halamshiral si arrenda a lei in pochissimo tempo. Gaspard viene mostrato felicemente mentre cammina verso Val Chevin mentre Michel, non più il campione di Celene, dedica il resto della sua vita alla ricerca di Imshael. Anche gli elfi, Briala, Mihris e Felassan vanno per la loro strada. Mihris chiede a Briala la frase per dirla ai Dalish, ma Briala le ride in faccia. Offre la frase a Felassan, ma lui rifiuta di ascoltarla. Più tardi, quella notte, Felassan si ritrova nell'Oblio. Un'entità misteriosa gli si avvicina e gli chiede la frase, che ha rifiutato di ascoltare, portando l'entità ad ucciderlo.

Personaggi

Alcuni dei personaggi principali del libro sono:

  • Briala - Capospia elfa dell'Imperatrice.
  • Celene I - Imperatrice di Orlais.
  • Felassan - Un dalish esiliato e un mago sognatore.
  • Gaspard de Chalons - Granduca e cugino dell'Imperatrice.
  • Imshael - Un antico demone.
  • Leliana - Barda e mano sinistra della Divina.
  • Lemet - Un elfo di città.
  • Lienne de Montsimmard - Figlia del Marchese di Montsimmard.
  • Melcendre - Un bardo umano al servizio del Granduca Gaspard.
  • Ser Michel de Chevin - Un Chevalier e Campione dell'Imperatrice.
  • Mihris - Iniziata del clan Dalish Virehn.
  • Teagan Guerrin - Ambasciatore del Ferelden.
  • Thelhen - Guardiano del clan Dalish Virnehn.
  • Thren - Un elfo di città.

Luoghi

Il romanzo si ambienta principalmente in aree orlesiane, come il palazzo reale, l'Università di Orlais, i bassifondi di Val Royeaux, e la città di Halamshiral.

Curiosità

  • In Dragon Age: L'Impero delle Maschere, Marjolaine (riferita a lei come fosse deceduta), la precedente Regina Moira Theirin, suo figlio Re Maric, suo figlio Re Cailan, Loghain, Vivienne, Lady Mantillon, e Prosper de Montfort, vengono menzionati da altri personaggi.
  • La copertina del libro compare in diversi luoghi di Dragon Age: Inquisition, come il ritratto nella stanza di Vivienne a Skyhold, dopo aver ultimato il terzo rinnovamento dell'edificio, e nel Palazzo d'Inverno.

Categorie

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License