Celene Valmont I
dragonageicona.png

Articolo incompleto!
Questo articolo non è ancora completo perciò manca di alcune informazioni importanti. Puoi aiutarci estendendolo e aggiungendo informazioni.

Celene Valmont I
{$caption}
Personaggio
Informazioni
Razza Umana
Sesso Femmina
Classe - - -
Titoli Amico (in quanto membro degli Amici di Jenny la Rossa)
Affiliazione Corte Imperiale di Orlais
Specializzazione - - -
Missioni - - -
Famiglia Imperatore Judicael I (nonno)
Catrin di Hossberg (nonna)
Prince Reynaud (padre)
Clarisse de Montfort (madre)
Imperatore Judicael II (zio)
Imperatore Florian (zio)
Principessa Melisande (zia)
Gaspard de Chalons (cugino)
Florianne de Chalons (cugina )
Prince Etienne III (cugino)
Prince Leopold (cugino)
Princess Evangeline (cugino)
Prosper de Montfort (cugino una volta rimosso)
Voce Katherine Pageon
Attore - - -
Apparizioni Dragon Age: Origins (menzionato)
Dragon Age II (menzionato)
Dragon Age: Asunder (menzionato)
Dragon Age: L'Impero delle Maschere
Dragon Age: The Last Court (menzionato)
Dragon Age: Inquisition
Heroes of Dragon Age

"Seduta sul mio trono, vedo tutte le città dell'impero. Se devo bruciarne una per salvare il resto, piangerò, ma appiccherò il fuoco!"
— Celene

Celene I è l'imperatrice di Orlais. Ha successo a suo zio Florian il 9:20 dell'Era del Drago quando aveva solo 16 anni.1 Celene fa parte della Casa Valmont e molti la chiamano "La Leonessa". Ha una relazione segreta con la sua serva, Briala.

Background

Coinvolgimento

Dragon Age: Origins

Dragon Age: Origins - Awakening

Dragon Age II

Dragon Age: Asunder

30?cb=20120321154157La trama segue il canone di BioWare, il che significa che potrebbe non seguire alcune scelte del giocatore nei giochi.

Dragon Age: L'Impero delle Maschere

30?cb=20120321154157La trama segue il canone di BioWare, il che significa che potrebbe non seguire alcune scelte del giocatore nei giochi.
square.jpg

All'Università di Orlais Celene incontra Sorella Usignolo, la rappresentante della Divina, per chiedere che la Divina Justinia V agisca direttamente per cercare di allentare la tensione tra maghi e templari. Leliana dice all'imperatrice che la Divina farà una dichiarazione in una pergamena in suo onore in non più di un mese. La sera stessa, il Granduca Gaspard tenta di ingannare Bann Teagan, l'ambasciatore fereldiano, in un duello insultando la memoria della regina Moira, ma Celene riesce a sconfiggerlo offrendo il suo campione, Ser Michel de Chevin, nel duello. La parte sfidata ha la scelta dell'arma e Ser Michel, per volere di Celene, sceglie una piuma (precisamente la piuma dei cavalieri). Celene crede che la situazione sia stata risolta, ma usando il simbolo dei cavalieri in questo modo porta alcuni nobili a ribellarsi contro di lei, in particolare il Duca Remache di Lydes.

Durante una caccia Gaspard e Celene si trovano isolati, poiché Gaspard aveva precedentemente organizzato la cattura di Ser Michel. Gaspard le chiede di sposarlo, poiché ritiene che questa sarebbe la soluzione più semplice alla loro disputa. Quando lei rifiuta, lui sguaina la sua spada, ma Celene gli ferisce il braccio con il suo pugnale. Il resto dei nobili si ricongiunge a loro prima che uno dei due si fosse gravemente ferito e Celene decide di non arrestare Gaspard per paura della ribellione degli altri nobili. Lei manda Briala a cercare il suo Campione, che lo fa con l'aiuto di un mago Dalish di nome Felassan.

Quando gli elfi della città di Halamshiral iniziano a ribellarsi, Celene manda Briala a Halamshiral per assassinare tranquillamente Lord Mainserai e risolvere il problema. Tuttavia, prima che Briala possa portare a termine la sua missione, Gaspard e il suo alleato Duca Remache commissionano uno spettacolo al Teatro Gran Royeaux in cui Andraste ignora la guerra contro Tevinter dopo aver preso l'elfo Shartan, (interpretato da una donna), come suo amante, quindi costringendo Maferath a tradirla per il bene del regno. Con la gente che già sussurrava che Celene è troppo indulgente con gli elfi, e la Divina che offre il suo sostegno solo una volta risolta la questione con gli elfi, Celene decide di marciare su Halamshiral per schiacciare la ribellione elfica e per dissipare i disordini.

Quando le sue forze arrivano ad Halamshiral, danno fuoco ai bassifondi e schiacciano tutta la resistenza elfica. Celene manda Ser Michel con diversi cavalieri per arrestare Briala e tenerla al sicuro. Proprio mentre la "battaglia" con gli elfi finisce, Gaspard tira un'imboscata e sbaraglia le truppe esauste di Celene, e manca solo di poco di uccidere Celene stessa. Con la sua forza completamente distrutta, Celene e Ser Michel scappano dalla città e cercano di raggiungere Jader per ottenere l'aiuto della leale Lady Seryl. Ma la strada è bloccata dagli esploratori di Gaspard e si dirigono invece verso Val Royeaux.

Briala, fuggita da Gaspard, incontra Celene in compagnia di Felassan. Attraversando un villaggio che Lady Seryl distrusse per scacciare le truppe di Gaspard, i due gruppi concordano di unire le forze e prendere una decisione per raggiungere i Dalish per cercare di metterli dalla loro parte, nonostante i sentimenti di tradimento di Briala per le morti ad Halamshiral. Durante la notte, i Silvani quasi uccidono il gruppo prima che vengano salvati dal clan Virnehn.

Il clan Virnehn, guidato dal Custode Thelhen, chiarisce che i Dalish non vogliono avere niente a che fare con loro o con il loro piano, né si preoccupano della città degli elfi che non considerano affatto elfi. Sono interessati solo a rivendicare il loro passato, facendo di tutto per convocare un demone per cercare di ottenere informazioni da esso. Imshael, sebbene imprigionato, riesce ad attirare l'attenzione di Michel e gli racconta degli Eluvian. Ritorna da Celene e glielo dice; nel frattempo Briala si rende conto che i Dalish non sono neanche il suo popolo e che Felassan non è più nemmeno Dalish e lo convince ad aiutarli a fuggire e ottenere informazioni da Imshael. Uccidono molti dei Dalish per far uscire Celene e Michel, anche se Michel risparmia Mihris, la Guardiana, nonostante lei lo volesse morto per aver ucciso il suo amante e la sua gente.

Imshael, racconta loro della rete di Eluvian che possono essere utilizzati per viaggiare rapidamente e non visti in tutto il regno se attivati ​​con la chiave di volta giusta. Michel libera involontariamente il demone, che massacra il resto del clan Dalish. Imshael permise a Celene di conservare una chiave di volta come segno di gratitudine per averla liberata.

Briala, Celene, Michel e Felassan si stanno facendo strada attraverso gli eluviani, che funzionano come portali verso altri mondi in cui la realtà è distorta. Solo gli umani, anche Michel nonostante siano di sangue elfico, si sentono estremamente a disagio e disorientati in questo mondo. Dopo essere stati attaccati da cadaveri posseduti, Gaspard e i suoi seguaci li raggiungono, dopo averli inseguiti attraverso gli Eluviani con Mihris. Dopo uno scontro con due Revenants e un Arcane Horror lascia tutte le parti gravemente indebolite, formano una tregua inquieta fino a quando non riescono a raggiungere la camera principale dove gli eluviani possono essere attivati. Quando raggiungono la camera principale vengono attaccati da un Varterral. Il duca Remache rompe la tregua attaccando Celene mentre combattono il Varterral, e Gaspard lo uccide prontamente per la sua condotta disonorevole.

Celene e Gaspard concordano di duellare sul regno, con Ser Michel come suo campione. Il duello sta andando male per Ser Michel, perché Lienne de Montsimmard e Mihris, che si sono lasciate impossessare di Imshael, lo stanno segretamente esitando. Una volta che Briala uccide Lienne e rivela la presenza di Imshael, Michel è in grado di prendere il sopravvento nel duello. Tuttavia, proprio mentre sta per uccidere Gaspard, Briala chiama a suo favore e gli dice di cedere, cosa che fa, perdendo effettivamente Celene nel suo regno. Briala ha realizzato che Celene è stata la causa della morte dei suoi genitori, per dimostrare il suo valore a Lady Mantillon e decide che non può fidarsi del destino degli elfi.

Attiva gli Eluvian e prende per sé. Offre agli umani un passaggio sicuro e li invia sulla loro strada. Imshael ha anche lasciato il corpo di Mihris dopo uno scambio in cui Felassan implica che "sta arrivando qualcosa di più grande".

Celene si ritrova ad Halamshiral, nel suo palazzo d'inverno . Non sorpreso dall'inganno di Briala e nonostante si trovi in ​​una posizione precaria, Celene si sentiva più sicura di sé di quanto non fosse da molto tempo. Convoca il conte Pierre di Halamshiral a palazzo e lui si arrende immediatamente a lei.

Dragon Age: The Last Court

30?cb=20120321154157La trama segue il canone di BioWare, il che significa che potrebbe non seguire alcune scelte del giocatore nei giochi.
square.jpg

Celene invia la sua Consigliera Arcana, Morrigan, a Serault, sperando di poter usare la famosa vetriera della regione per riparare un Eluvian.
-
-

—-

Dragon Age: Inquisition

Curiosità

Galleria

Clicca su una immagine per ampliare la galleria.

Vedi anche

Categorie

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License